Cosa facciamo

IMG_1198

Il QRT ha, tra gli scopi principali, quello di riportare dignità, autostima e felicità tra le persone che vivono nei campi profughi.

Come operiamo:

  • distribuiamo quanto necessario all’igiene personale, ci occupiamo dell’allestimento di ripari protetti (tende e containers, per esempio), forniamo acqua, cibo e medicine quando sono temporaneamente assenti le grandi ONG oppure in situazioni di emergenza quando il nostro intervento può essere più rapido; consegniamo tende, sacchi a pelo e coperte agli arrivi spontanei;
  • ci preoccupiamo di riportare attività all’interno dei campi profughi, proponendo corsi di disegno, pittura, musica e tutto quanto sia possibile in termini di arte, hobbies e lavori manuali, per permettere ad ognuno di sfruttare al meglio il tempo che devono passare in attesa di poter riavere una vita normale; in questo modo si aumenta il senso di benessere e si allontanano i pericoli derivanti da noia, ozio forzato e assenza di stimoli;
  • quando presente il nostro personale medico volontario si affianca ai medici ufficiali, o li sostituisce in loro assenza, per prestare tutte le prime cure possibili riguardanti il primo soccorso; si controlla lo stato psico-fisico delle persone monitorando eventuali patologie; si mantiene la nostra presenza oltre l’orario dei medici ufficiali e, quando possibile, sette giorni su sette; si fornisce assistenza ospedaliera ed eventuale trasporto da/per ospedali; si acquistano medicine quando non previste dal piano sanitario dello Stato ospitante e si provvede al pagamento di cure mediche specialistiche quando urgenti.